Attività dei Gruppi di Lavoro al Mauriziano 
  
REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO
PRESSO L'AZIENDA OSPEDALIERA ORDINE MAURIZIANO DI TORINO
 
(al 30 luglio 2013) 

Conferenza Aziendale di Compartecipazione  
 
La Conferenza Aziendale di Partecipazione rappresenta uno strumento partecipativo con funzioni consultive e di proposta alla direzione generale dell'A.O. Ordine Mauriziano di Torino da parte delle organizzazioni dei cittadini e del volontariato impegnate nella tutela del diritto alla salute, con particolare riferimento alla collaborazione nelle attività di programmazione e valutazione della qualità dei servizi sanitari.
 
 
               AZIENDA OSPEDALIERA ORDINE MAURIZIANO
               CONFERENZA AZIENDALE DI PARTECIPAZIONE
                
               ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO - GRUPPI DI LAVORO
 
Evento
Obiettivo principale gruppo di lavoro
Comitato Ospedale
 Senza Dolore
(deliberazione n. 159 del 10/03/2006)
Partecipazione ai lavori del gruppo aziendale per la progressiva adozione dei protocolli antalgici, in tutti i settori di assistenza e l’adozione di azioni per il contrasto al dolore inutile
(non più di due Organizzazioni di Volontariato rappresentate)
Commissione Ristorazione
 
Partecipazione ai lavori del gruppo aziendale, per il costante monitoraggio e miglioramento della ristorazione dei degenti
(non più di due Organizzazioni di Volontariato rappresentate)
 
Sportello del Volontariato
(deliberazione n. 237 del 26/03/2010)
Riunioni periodiche finalizzate all’utilizzo condiviso dello sportello del volontariato e alla concreta e armonizzata presenza ospedaliera dei volontari.
 Per l’inserimento nello Sportello del Volontariato è necessaria la stipula di convenzione con l’AO Ordine Mauriziano.
 
 
GRUPPO A:
Analisi delle criticità e proposta di azioni di miglioramento di CUP, ambulatori e sale d’attesa
Obiettivo: individuare le criticità legate alle prestazioni di segreteria e ambulatoriali, in relazione alle modalità, alle tempistiche, agli spazi e alle facilities a disposizione dell’utenza, al fine di proporre e realizzare azioni di miglioramento.
GRUPPO B:
Sviluppo dell’umanizzazione nel rapporto mamma-bambino
Progetti finalizzati allo sviluppo dell’umanizzazione nel rapporto mamma-bambino
GRUPPO C:
Continuità assistenziale e dimissioni difficili
Il gruppo di lavoro dimissioni difficili/continuità assistenziale aziendale si è attivato per la presa in carico dei pazienti con rischio di dimissioni difficili fin dall'arrivo in reparto. Successivamente le organizzazioni di volontariato hanno offerto la propria fattiva collaborazione e oggi fanno parte del gruppo di lavoro
GRUPPO D:
Monitoraggio Pronto Soccorso
Customer satisfaction in Pronto Soccorso, mediante somministrazione da parte di alcuni volontari di un questionario redatto in collaborazione con le Organizzazioni di Volontariato
GRUPPO E:
stanza del silenzio
Collaborare all’apertura, gestione e promozione della Stanza del Silenzio presso l’AO Ordine Mauriziano
GRUPPO F:
senza dimora
Progettare e realizzare iniziative utili a contenere il disagio delle persone senza dimora, che si dovessero recare in Ospedale non per motivazioni di ordine sanitario, nel rispetto della vocazione e funzione di un ospedale pubblico
In ROSSO i gruppi a cui partecipa l'AVO Torino
 
 
E’ stato di recente rinnovato la Conferenza Aziendale di partecipazione.
 
L’organismo, che opera con funzioni consultive, al fine di verificare la qualità dei servizi erogati al pubblico risulta costituito dai rappresentanti delle seguenti Associazioni:
OSPEDALE MAURIZIANO: Direttore Sanitario d’azienda, Referente URP, Dirigente della      Direzione medica, Direttore Ufficio Affari generali e Comunicazione Dirigente del SITRO aziendale
ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO: AVO,    A.C.A.T. (Ass. Club alcologici territoriali),          A.M.I.C.I.(Ass.Mal.Infiamm.Croniche Intestino), ANDOS (Ass.Donne operate al seno),       CITTADINANZA ATTIVA,    CONFCOOPERATIVE TORINO,    NUOVA ASS. COOP. SOCIALI,          PROMOZIONE VITA,   SPI(Sind.Pensionati Italiani) ,   TE.O.RE.MA.(Ass. Terapia Oncol. Radiometabolica Mauriziano), VERBA (Assist. Donne disabili, in particolare strniere)
L’ufficio di Presidenza dell’organismo, presieduto dal Direttore Sanitario Dott, De Filippis, e costituito dai rappresentanti dell’AVO, Onofrio Di Gennaro, con l’incarico annuale di vice presidente e dai rappresentanti di Cittadinanza attiva e dell’Associazione TEOREMA, nella riunione del 13/5 ha già fissato il calendario trimestrale delle prossime riunioni.
Nel corso della riunione del 27 Maggio si è provveduto ad una ricognizione di tutti i Progetti ed i Gruppi di lavoro in corso, che vedete riprodotti con l’evidenza di quelli nei quali è presente l’Avo, prevedendone la verifica sulla effettiva funzionalità ed il monitoraggio costante sullo stato di avanzamento dei lavori
  Approvazione Nuovo Regolamento, con esclusione vincolo 12 componenti
Insediamento Ufficio di Presidenza composto da due componenti aziendali e da rappresentanti AVO, Cittadinanza attiva e TE.O.RE.MA., con vicepresidenza all’AVO per il primo anno
Calendario riunioni periodiche: 16/9   9/12 10/3/13   9/6/13
   Progetti in corso:
   1) Comitato Ospedale senza dolore
   2) Commissione ristorazione (AVO)
   3) Sportello volontariato (AVO)
 Gruppi di lavoro:
   1) Analisi criticità CUP, sale d’attesa, ambulatori (AVO)
    2 Umanizzazione rapporto mamma /bambino
   3) Accoglienza in Pronto soccorso (AVO)
    4) Monitoraggio Pronto soccorso (AVO)
   5) Continuità territoriale e dimissioni difficili
    6) In formativa per prevenzione infezioni (AVO)
    7) Coinvolgimento volontari in rete per malati oncologici
Iniziative:
1)Coinvolgimento Politecnico per progetto Umanizzazione Ospedale
2)Partenza a Settembre iniziativa “Ospedale aperto
3)Collaborazione col Comune sul tema Umanizzazione Ospedale
4)Valorizzazione di un film amatoriale realizzato da un paziente del Mauriziano sul tema : malattia e rapporto con la Sanità)
 
Verbale n. 6 del 22 giugno 2012
Verbale n. 7 del 7 settembre 2012
 
 .
“Utilizzare le limitazione della Spending review, come opportunità per migliorare i servizi attraverso una riorganizzazione degli stessi ed una revisione dei criteri di spesa” .
Questa, in estrema sintesi la linea che il Direttore Sanitario Dott. De Filippis ha espresso nel corso della Conferenza, nella quale ha illustrato le modalità operative dei tre Gruppi costituiti per ridisegnare a livello teorico i percorsi operativi relativi alle Aree degenze, Servizi ambulatoriali Attività diurna, da presentare a Organizzazioni sindacali e Associazioni prima della loro concreta attuazione.
In merito, il Direttore amministrativo, Dott.ssa Serpieri, ha evidenziato come nella individuazione dei settori d’intervento per la riduzione dei costi, si sia salvaguardato il mantenimento del livello dei servizi a favore dell’utenza, intervenendo nelle Aree Strumentali attraverso una revisione dei  capitolati dei contratti in essere, quali ad esempio, quello per le pulizie, la mensa e la gestione dei rifiuti; scelta motivata dal maggior margine di economie che tali contratti consentono, senza ricadute negative sulla qualità dei servizi.
   

Commissione Ristorazione 
Decreto Legge sulla Riduzione delle prestazioni Contratto Appalto Servizio Ristorazione (Spending Review)
 

Nel corso dell’ultima riunione della Commissione ristorazione, in cui l’AVO è rappresentata da Attilio PIDO’, è stata avanzata la richiesta richiesta di consentire ai volontari di poter accedere in mensa senza limiti di orario , anche nelle fasce orarie riservate ai dipendenti; è stato inoltre proposto di introdurre un minipasto in Dialisi, e all’occorrenza anche al Day Hospital, che garantisca oltre all’acqua e al tramezzino con prosciutto e formaggio, anche mousse o yogurt .. Riguardo alla ristorazione, i volontari che ne vengano a conoscenza, sono invitati a segnalare tramite i referenti di Reparto, eventuali casi specifici o anomalie riguardanti la ristorazione

  L'AVO che partecipa alla Commissione Ristorazione chiede di poter affiancare il Sig Pidò con un sostituto nella persona del Sig Gallo Antonio. La DMPO conferma la possibilità di avere un sostituto in CR, al fine di garantire sempre e comunque la presenza di un cittadino nella Commissione. La Sig.ra Puspan chiede che anche Cittadinanzattiva sia inserita nella CR.
Verbale riunione Commissione Ristorazione del 15 ottobre 2012

Sportello del Volontariato
  Per lo Sportello dei volontari, nel corso della periodica riunione informativa del 31.1, la Dott.ssa Vitale ha fornito le seguenti informazioni:
-          il nuovo reparto di ematologia dovrebbe aprire prima dell' estate
-          si aprirà una nuova sala cesarei presso il Dipartimento materno infantile
-          proseguono i lavori per la nuova endoscopia digestiva
-          la sala ibrida è terminata ( da stabilire data di inaugurazione )
-          è aperta la nuova tac (con due sale tac già utilizzate)
-          ex reparto di Pediatria è in fase di ristrutturazione per la nuova area siero del laboratorio analisi
-          è in corso la riorganizzazione per Intensità di cure dell'ospedale, come da indicazione regionale e della DG, in cui si prevede anche un'area di low care in cui potrebbero essere collocati anche alcuni posti letto per le cure palliative
-          sono in vigore nuovi orari di chiusura portinerie ( chiuderanno alle 17.00 ad eccezione di Largo Turati che chiuderà alle 21.00
-          le associazioni sono state informate di considerare la sigaretta elettronica come equivalente della sigaretta comune, in attesa dell'esito dei lavori che scaturiranno a seguito del prossimo convegno nazionale su "Tabagismo e Servizio Sanitario Nazionale", in occasione della "Giornata Mondiale senza Tabacco", che ricorre il 31.05.2013
-          sta per essere attuata “ la stanza del silenzio “ ( per permettere alle varie religioni di avere uno spazio di preghiera ), restano ancora da definire le modalità di accesso (a cura della DSA)
Verbale della riunione delle  ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO   -  30-11-11
Verbale della riunione delle  ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO   -  12-11-12

 Gruppo A  Progetto monitoraggio CUP, Ambulatori e Sale d'attesa 
 
 Dalla disamina della situazione attuale nelle aree attenzionate dal Gruppo, risultanti da apposito Documento, è emerso il persistere di una criticità dei tempi d’attesa, sui quali al momento non è data possibilità d’incidere significativamente, anche per la riduzione delle ore di straordinario.
Tra le note dolenti, in particolare, sono state segnalate:
a)     l’insufficienza e la scarsa pulizia dei servizi .
b)    l’inadeguatezza del servizio di sorveglianza interna, che determina la stazionamento di soggetti non giustificato dalla necessità di cure esami o assistenza a ricoverati.
c)     la difficoltà ad utilizzare le macchine per il pagamento dei tikets
d)    il sovraffollamento di alcune aree di attesa
Cittadinanza attiva ha suggerito la possibilità di stipulare una Convenzione con qualche Liceo artistico per fruire di opere degli studenti da esporre, in particolare nei corridoi nelle aree di accoglienza dell’Ospedale. La Dott.ssa Mittola, nel mettere in evidenza alcune delle iniziative già assuntesi è impegnata , a coinvolgere gli appositi Uffici per le criticità rappresentate, rimandando ad una prossima riunione una disamina più particolare su possibili soluzioni per eliminare o, quanto meno, ridurre le criticità evidenziate.  
GdL_ambulatorio_aggiornamento_30novembre 2012
GdL_ambulatorio_documento conclusivo

  
Gruppo C Progetto Continuità Assistenziale e Dimissioni Difficili  
 

 Il progetto, che è stato presentato in Regione dal Nucleo Operativo Permanente per la Continuità delle cure,  prevede un percorso dettagliato da seguire nei casi qualificati, secondo indicatori prestabiliti, come dimissioni difficili, che coinvolge oltre i medici anche i cargedrivers e gli operatori sanitari, con l’obiettivo di fornire una risposta adeguata e funzionale alle esigenze del paziente al momento delle dimissioni. A latere, sullo specifico tema è previsto anche un percorso formativo aperto a tutte le professionalità.

Dal confronto è emersa l’importanza del contributo che le Associazioni potrebbero dare in questi casi, tenuto conto che, nell’attività del medico, la relazione con i familiari diventa sempre più assorbente.

 Gruppo D  Progetto Monitoraggio Pronto Soccorso 
   La Dott.Vitale si esprime sul monitoraggio eseguito al P.S. comunicando la necessità di eseguire un successivo monitoraggio in altro periodo (invernale in modo tale da poter effettuare un confronto con il precedente questionario somministrato però in periodo estivo).Si propone un incontro con la DMPO (Dssa Vitale) e con il P.S. ( Dott. Soragna-CPSEPracca) al quale parteciperanno AVO, Adelina Graziani, ACAT .
Verbale del 27 mar 2012

Incontri sul tema TBC 
 Informativa su casi TBC
  Gli interventi nelle due riunioni sono stati tenuti dalla Dott.ssa Vigna,dal Dott. Pagliaro e dalla infermiera, Sig.ra Bagnato, che dopo una interessante premessa sulle modalità di trasmissione di alcune infezioni batteriche ed in particolare della TBC, hanno sottolineato la situazione particolare in cui vengono a trovarsi coloro che accedono in alcuni Reparti, tra cui la dialisi, (l’unico che coinvolga per tale aspetto i volontari AVO) dove ci sono pazienti immuno depressi, come tali particolarmente esposti al rischio di contagio. Di qui la necessità di sottoposti al test di Mantoux, che è una prova diagnostica consistente nell'iniezione intradermica, sulla faccia palmare dell'avambraccio, di una piccola quantità nota di tubercolina al fine di saggiare la reattività dell'individuo ad una eventuale infezione dal micobatterio della tubercolosi. Al riguardo la Direzione sanitaria ha fornito la disponibilità ad effettuare, senza alcun onere ,il test al Mauriziano presso la Medicina di lavoro, a partire dal 10 Gennaio, secondo un calendario da concordare con gli interessati. In caso di esito positivo, l’interessato dovrà effettuare tramite il Servizio Sanitario, presso struttura esterna apposito esame (lastra toracica o prelievo del sangue), per verificare la presenza o meno della malattia e, quindi, in primis il proprio stato di salute e, conseguentemente, l’idoneità o meno a poter svolgere il servizio nel Reparto Dialisi.
Verbale Riunione AVO e ANAPACA - -Prevenzione TB - 10.10.2012

Modifiche strutturali ed organizzative dell'A.O.  
  La Dott.ssa Vitale ha, infine, evidenziato molti dei lavori che attualmente si stanno eseguendo o saranno eseguiti presso l'AO, come ad es. i nuovi locali dell’endoscopia sotto il nuovo P.S., il nuovo reparto di ematologia, la realizzazione dei nuovi ambulatori ALPI, la realizzazione della sala cesarei, la ristrutturazione del laboratorio analisi.
   

Informazioni di servizio
   
 
Armadio del Povero
 
Nel corso dell’ultima riunione con i Referenti di Reparto, si è stabilito di diffondere ai volontari la possibilità di alimentare "L’Armadio del povero", da tempo attivato presso il Mauriziano: infatti, stante l’accentuarsi della crisi economica, sempre più pressanti divengono le richieste da parte di molti ricoverati, che necessitano, soprattutto, di scarpe, maglie,biancheria e tute, purchè siano capi in buone condizioni e lavati
 
 
 
Spogliatoio AVO
 
Il 4 giugno 2012 abbiamo traslocato il nostro spogliatoio nell’ex Pronto Soccorso - Mauriziano.
Su sollecitazione di alcuni volontari, sono in corso contatti con la Direzione sanitaria, per migliorare le condizioni del locale "spogliatoio", con la tinteggiatura, già disposta dalla Direzione sanitaria ed una più funzionale sistemazione degli arredi..La tinteggiatura è stata effettuata in giugno 2013